Banner di INNrete

Cartella selezionata

  • ..
  • Istituzione della Camera di Commercio di Pistoia-Prato

 

Istituzione della Camera di Commercio di Pistoia-Prato


L'8 agosto 2017, in attuazione di quanto previsto dall'art. 3, c. 4, del decreto legislativo del 25 novembre 2016, n. 219, il Ministro dello Sviluppo Economico ha emanato il Decreto per la "Rideterminazione delle circoscrizioni territoriali, istituzione di nuove camere di commercio, e determinazioni in materia di razionalizzazione delle sedi e del personale" con il quale viene istituita la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Pistoia-Prato.

Il Decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 219 del 19 settembre 2017 ed è entrato in vigore in pari data.

Il nuovo Ente, con sede legale a Prato in Via del Romito 71 e sede secondaria a Pistoia, C.so Silvano Fedi 36, diventerà operativo a decorrere dalla data di insediamento del nuovo Consiglio camerale: fino a quella data rimarranno in carica gli organi delle due Camere di Commercio accorpate che continuano ad esercitare tutte le loro funzioni.

Con lo stesso Decreto il Dott. Daniele Bosi è stato nominato Commissario ad acta con il compito di adottare, tenuto conto dei dati pubblicati dal Ministero dello sviluppo economico, la norma statutaria di composizione del nuovo consiglio ai sensi dell'art. 10 della legge n. 580 del 1993 e successive integrazioni e modificazioni, di avviare le procedure di costituzione del consiglio della nuova Camera di commercio di Pistoia-Prato entro il termine massimo di 120 giorni dalla data di entrata in vigore del Decreto (ovvero entro il 17 gennaio 2018) e svolgere tutte le azioni propedeutiche necessarie alla costituzione della stessa, nonché di richiedere, in tempo utile per consentire la costituzione del collegio dei revisori al momento della costituzione della nuova Camera di commercio, le designazioni dei componenti del collegio dei revisori dei conti ai sensi del comma 1 dell'art. 17 della legge n. 580 del 1993 e successive integrazioni e modificazioni.

Con sentenza n. 261/2017 (formato PDF - dimensione 209 Kb) depositata in data 13 dicembre 2017 e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 1^ serie speciale n. 51 del 20 dicembre 2017, la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale del citato art. 3, c. 4, del D.Lgs. 219/2016 nella parte in cui stabilisce che il Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico dallo stesso previsto deve essere adottato «sentita la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano», anziché previa intesa con detta Conferenza.

Nelle more dell'emanazione di precise indicazioni da parte del Ministero dello Sviluppo Economico in ordine agli effetti della sentenza di cui sopra, si veda la comunicazione del Commissario ad acta del 18 dicembre 2017.

Con circolare n. 8663 del 5 gennaio 2018, il Ministero dello Sviluppo Economico ha comunicato ai Commissari ad acta di ritenere opportuno, in via prudenziale, che non vengano avviate ulteriori attività in applicazione del decreto 8 agosto 2017, riservandosi di fornire successive indicazioni in merito.




 

Data di ultima modifica: 9/1/2018

Visualizzazione Mobile

 

Esprimi un parere su questa informazione

(Rispondi ai quesiti e premi Invia)

  • Precisione:

  • Completezza:

  • Correttezza:

  • Tempestività:

[Stampa]  [Apri a pagina intera]

 

venerdě, 19 gennaio 2018

Calendario eventi

Gennaio 2018
oggi
LuMaMeGiVeSaDo
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 

19
 

20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31