REGISTRI DI CARICO E SCARICO

Il Registro di Carico e scarico rifiuti è il documento su cui annotare le informazioni sulle caratteristiche quali/quantitative dei rifiuti e la data di produzione o di gestione.
L'art. 190 del D.Lgs. 152 del 03/04/2006 e successive modifiche e integrazioni contiene le norme fondamentali per i Registri di Carico e Scarico rifiuti.


In base al D. Lgs. n. 4 del 16/01/2008 i Registri di Carico e Scarico Rifiuti dal 13/02/2008 sono numerati e vidimati esclusivamente dalle Camere di Commercio competenti territorialmente e gestiti con le procedure e le modalità fissate dalla normativa sui registri IVA.

Camera di commercio competente: la Camera di commercio competente per la vidimazione dei registri di carico e scarico è quella della provincia in cui ha sede legale l’impresa o quella della provincia in cui è situata l'unità locale presso la quale viene tenuto il registro di carico e scarico.

DIRITTI DI SEGRETERIA
A fronte di tale vidimazione le Camere di Commercio richiedono il pagamento di diritti di segreteria che ammontano a € 25,00 per ogni registro - indipendentemente dal numero delle pagine - a partire dal 1° luglio 2008 così come precisato dal Decreto del Ministero Sviluppo Economico del 16 giugno 2008 -allegato A diritti di segreteria R.I.

PRESENTAZIONE E RILASCIO
I Registri devono essere presentati al Registro Imprese (piano terra).

ORARIO DI SPORTELLO:
dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30 alle ore 13.00 e il martedì e giovedì anche dalle ore 15.00 alle 16.00
I registri sono rilasciati vidimati entro 10 giorni dalla presentazione.


NORMATIVA REGISTRI CARICO E SCARICO
Nel Registro di carico e scarico devono essere annotate le informazioni sulle caratteristiche qualitative e quantitative dei rifiuti prodotti o soggetti alle diverse attività di trattamento disciplinate dalla parte quarta del D.Lgs. 152/2006 e s.m.

Le annotazioni devono essere effettuate:
a) per gli enti e le imprese produttori iniziali, entro dieci giorni lavorativi dalla produzione e dallo scarico;
b) per gli enti e le imprese che effettuano operazioni di preparazione per il riutilizzo, entro dieci giorni lavorativi dalla presa in carico dei rifiuti e dallo scarico dei rifiuti originati da detta attività;
c) per gli enti e le imprese che effettuano operazioni di trattamento, entro due giorni lavorativi dalla presa in carico e dalla conclusione dell'operazione di trattamento;
d) per gli intermediari e i commercianti, almeno due giorni lavorativi prima dell'avvio dell'operazione ed entro dieci giorni lavorativi dalla conclusione dell'operazione.

Le informazioni contenute nel registro di carico e scarico sono rese disponibili in qualunque momento all'autorità di controllo qualora ne faccia richiesta.

La disciplina relativa al modello dei Registri di carico e scarico è quella di cui al Decreto del Ministro dell’ambiente 1° aprile 1998, n. 148. e dalla Cirolare 4 agosto 1998 n.Gab/dec/812/98

Ultima modifica: Mercoledì 3 Marzo 2021