Importi diritto annuale 2008

Il decreto ministeriale del 01.02.2008, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 54 del 04.03.2008, ha determinato le nuove misure del diritto annuale dovuto per il 2008 da tutte le imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese.
In particolare:
- per le imprese iscritte nella sezione speciale, l’art. 2 del D.M. definisce come segue gli importi dovuti:

- Imprese individuali € 88,00
- Società semplici con ragione agricola € 88,00
- Società semplici con ragione non agricola € 144,00
- Società di cui all’art. 16, comma 2, D.Lgs n. 96/2001 € 170,00

- per la sede legale delle imprese iscritte nella sezione ordinaria, l’art. 3 del D.M. individua le seguenti misure fisse o aliquote per scaglioni di fatturato (in questo caso l’aliquota deve essere applicata al fatturato dell’esercizio 2007):

Scaglioni di fatturato
da Euro 0 a Euro 100.000,00 l'importo è definito in misura fissa pari a € 200,00
oltre 100.000,00 fino a 250.000,00 l'aliquota è del 0,015%
oltre 250.000,00 fino a 500.000,00 l'aliquota è del 0,013%
oltre 500.000,00 fino a 1.000.000,00 l'aliquota è del 0,010%
oltre 1.000.000,00 fino a 10.000.000,00 l'aliquota è del 0,009%
oltre 10.000.000,00 fino a 35.000.000,00 l'aliquota è del 0,005%
oltre 35.000.000,00 fino a 50.000.000,00 l'aliquota è del 0,003%
Oltre 50.000.000,00 l'aliquota è del 0,001% (fino a un massimo di Euro 40.000,00)

Inoltre, le imprese versano, per ciascuna delle proprie unità locali, un importo pari al 20% di quello dovuto per la sede principale, fino ad un massimo di € 200,00.
Si sottolinea come, a decorrere dall’anno 2008, non è più in vigore il “regime transitorio” sulla base del quale le imprese iscritte nella sezione ordinaria versavano a titolo di diritto annuale l’importo minore fra quello derivante dall’applicazione degli scaglioni al fatturato e quello versato nell’anno precedente. Per la determinazione della misura del diritto da versare dovrà, pertanto, tenersi conto esclusivamente degli importi e delle aliquote sopraindicati.
Il pagamento del diritto annuale deve essere effettuato tramite mod. F24 telematico entro il termine di scadenza previsto per il pagamento del primo acconto delle imposte dirette, oppure entro il 30° giorno successivo con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.
Infine, le imprese individuali, le società di persone, i consorzi e le società cooperative che hanno presentato domanda di iscrizione al Registro Imprese entro la data di pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale, avvenuta il 4 marzo 2008, dovranno provvedere a versare la differenza di quanto dovuto entro il termine di scadenza ordinario del diritto annuale, senza aggravio di sanzioni ed interessi. Le società di capitali, che hanno presentato domanda di iscrizione al Registro Imprese entro il 4 marzo 2008, potranno, invece, chiedere il rimborso o avvalersi della compensazione di quanto versato in eccedenza entro il termine di 24 mesi dalla data di pagamento.

TABELLA IMPORTI (formato XLS - dimensione 13 Kb)

Ultima modifica: Venerdì 29 Gennaio 2021