Agevolazioni

 

  • Brevetti+, Marchi+ e Disegni+: pubblicati i bandi per 38 milioni di euro di contributi

Le domande di contributo potranno essere presentate a partire:

dal 28 settembre 2021 per Brevetti+ (soggetto gestore: Invitalia spa)

dal 12 ottobre per Disegni+ (soggetto gestore: Unioncamere)

dal 19 ottobre per Marchi+  (soggetto gestore: Unioncamere)

In favore delle tre misure, con il decreto direttoriale di programmazione delle risorse sono stati messi a disposizione per l’anno 2021 38 milioni di euro, di cui 23 milioni per Brevetti+12 milioni di euro per Disegni+ e 3 milioni di euro per Marchi+

Per maggiori informazioni cliccare qui

 

  • Contributi per la promozione all’estero dei Marchi collettivi e di certificazione: pubblicato il nuovo regolamento

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, del 21 luglio  2021, del decreto del Ministro dello sviluppo economico datato 31 maggio 2021 (che sostituisce il precedente decreto del 15 gennaio 2020) sono state regolamentate le modifiche e le integrazioni disposte dalla Legge di bilancio 2021.

Le principali novità riguardano l’ampliamento della platea dei soggetti beneficiari (con l’introduzione dei consorzi di tutela e altri organismi di tipo associativo e cooperativo in aggiunta alle associazioni rappresentative delle categorie produttive ), l’incremento della dotazione finanziaria che passa da un milione di euro a 2,5 milioni di euro per anno e l’aumento dell’importo massimo dell’agevolazione (che passa da 70 mila euro a 150 mila euro per anno). I predetti soggetti potranno presentare domanda di contributo per la promozione all’estero di marchi collettivi o di certificazione registrati alla data di presentazione della domanda stessa.

Il soggetto gestore della presente misura è Unioncamere nazionale https://www.marchicollettivi.it/

 

  • Sovvenzioni europee per domande di marchio e disegno/modello - Fondo dell'EUIPO per le PMI dell’iniziativa Ideas Powered for Business

Si tratta di un programma di sovvenzioni di 20 milioni di euro , creato per aiutare le PMI europee ad accedere ai loro diritti di PI.
Sostenuto dalla Commissione europea e dall’EUIPO, il programma è destinato alle imprese che intendono sviluppare strategie di PI e proteggere diritti di PI a livello nazionale, regionale o dell’UE.
Il fondo comprende i servizi di pre-diagnosi della PI (IP scan) e/o le domande di marchio, disegno o modello.
Ogni PMI potrà essere rimborsata fino a un massimo di 1.500,00 euro.
Il fondo per le PMI è destinato direttamente alle PMI con sede nei 27 Stati membri dell’UE ed è distribuito in cinque fasi (finestre) durante il 2021.
Le finestre per la presentazione della domanda sono le seguenti:
11 gennaio 2021 - 31 gennaio 2021
1° marzo 2021 - 31 marzo 2021
1° maggio 2021 - 31 maggio 2021
1° luglio 2021 - 31 luglio 2021
1°settembre 2021 - 30 settembre 2021

Per ulteriori informazioni: https://euipo.europa.eu/ohimportal/it/online-services/sme-fund
 

  • Fondo Salvaguardia Imprese a favore di marchi storici e imprese di rilevanza strategica

A partire dalle ore 12 del 2 febbraio 2021 possono essere presentate allo sportello online dedicato le domande di accesso al Fondo Salvaguardia Imprese, che acquisisce partecipazioni dirette di minoranza nel capitale di rischio di imprese in difficoltà economico-finanziaria.

Le aziende che si candidano dovranno proporre un piano di ristrutturazione per garantire la continuità di impresa e salvaguardare l’occupazione, attivando capitali a sostegno dell’attuazione del piano stesso.

Il Fondo è stato istituito con una dotazione di 300 milioni di euro per trovare soluzioni alle crisi aziendali attraverso nuovi processi di ristrutturazione e fronteggiare le conseguenze del Covid sul tessuto produttivo del Paese.

La gestione della misura è affidata a Invitalia, che effettua l’operazione di investimento unitamente e contestualmente a:

- investitori privati indipendenti che apportino almeno il 30% delle risorse previste (nel caso di operazioni a favore di imprese in difficoltà non ai sensi degli orientamenti comunitari);- 

- all’impresa proponente e/o ad altri investitori che garantiscano un contributo proprio pari ad almeno il 25% per le piccole imprese, 40% medie imprese e 50% grandi imprese (nel caso di   operazioni a favore di imprese in difficoltà ai sensi degli orientamenti comunitari).

L’intervento complessivo per ogni singola operazione non potrà superare i 10 milioni di euro. La durata della partecipazione sarà di 5 anni con condizioni per l’exit definite già nell’operazione di investimento.

Le imprese che intendono richiedere l'accesso al Fondo devono aver prioritariamente avviato un confronto presso la struttura per la crisi d’impresa del Ministero dello Sviluppo economico, soddisfacendo inoltre almeno una delle seguenti condizioni:

- essere titolari di marchi storici di interesse nazionale;

- essere società di capitali con numero di dipendenti superiore a 250;

- detenere beni e rapporti di rilevanza strategica per l’interesse nazionale, indipendentemente dal numero degli occupati.

 Per ulteriori informazioni: Invitalia

Ultima modifica: Lunedì 2 Agosto 2021