Nuova Varietà Vegetale

Cos'è
È una varietà omogenea, stabile e diversa da quelle già esistenti. Si riferisce non solo ai vegetali e i relativi ritrovati naturali o artificiali, ma anche al metodo di produzione o di utilizzazione e eventuali mutazioni.

Chi
Il costitutore, cioè:
•chi ha creato o scoperto e messo a punto una varietà
•il datore di lavoro della persona sopraindicata o chi ne ha commissionato il lavoro
•l'avente diritto o avente causa dai soggetti indicati alle lettere precedenti.

Quali requisiti
Novità: quando, cioè, il suo materiale di propagazione o i prodotti di raccolta (ad esempio frutti, fiori) non sono stati venduti né ceduti a terzi, da oltre un anno dalla data di deposito nel territorio dell'Unione Europea (nel caso della privativa italiana in Italia) o da oltre quattro anni all'estero. In riferimento all'estero, per le varietà a fusto legnoso il termine è esteso a sei anni, sempre dalla data di deposito.
Distintività: quando, cioè, si contraddistingue nettamente da ogni altra varietà notoriamente conosciuta alla data del deposito della domanda. Più nel dettaglio, una varietà è notoriamente conosciuta quando: o per essa è stata depositata, in qualsiasi Paese, la domanda per il conferimento del diritto di costitutore o l'iscrizione in un registro ufficiale o è presente in collezioni pubbliche
Omogeneità: quando, cioè, è sufficientemente uniforme nei suoi caratteri pertinenti e rilevanti per la protezione, con riserva della variazione prevedibile in conseguenza della sua riproduzione sessuata e della sua moltiplicazione vegetativa
Stabilità: quando, cioè, i caratteri pertinenti e rilevanti per la protezione rimangono invariati dopo successive riproduzioni o moltiplicazioni o, in caso di un particolare ciclo di riproduzione o moltiplicazione, alla fine di ogni ciclo.

Identificazione della varietà
La varietà deve essere identificata dalla rispettiva denominazione, proposta dal richiedente ed approvata dall'Ufficio che ne riceve la domanda. La denominazione attribuisce un certificato di identità alla varietà protetta, che continua anche senza la tutela giuridica della privativa. La denominazione non può consistere di sole cifre (a meno che ciò sia prassi già adottata) e non deve o creare confusione o indurre in errore sulle sue caratteristiche.

Durata
20 anni dalla data di concessione.
Per gli alberi e le viti, il diritto dura 30 anni dalla sua concessione.

Modulistica

Tabella tasse

Il pagamento degli importi deve essere effettuato successivamente al deposito, tramite versamento con modello F24. Al momento della presentazione della domanda, l'operatore rilascia con la ricevuta, un facsimile del modello F24- Versamenti con elementi identificativi, con tutti i codici occorrenti per il versamento. La data del deposito decorre dalla data dell'effettivo pagamento.

Tabella diritti di segreteria
 

 

Ultima modifica: Lunedì 17 Maggio 2021