Il Marchio dell'Unione Europea

Il marchio dell'Unione Europea è un marchio unico valevole sull'intero territorio dell'Unione Europea.

Esso conferisce al suo titolare un diritto valevole in tutti gli Stati Membri dell'Unione Europea e si acquisisce con la registrazione sull'apposito registro tenuto dall'Ufficio dell'Unione Europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO), che ha sede ad Alicante (Spagna). L'esame della domanda è di competenza dell'EUIPO.

La durata del marchio dell'Unione Europea è di 10 anni dalla data di deposito, rinnovabile indefinitivamente.
Tutte le informazioni sul marchio dell'Unione Europea sono reperibili al sito https://euipo.europa.eu/ohimportal/it/trade-marks

Le domande di marchio dell'Unione Europea possono essere depositate direttamente presso l'EUIPO o presso uno degli uffici centrali della proprietà industriale (vale a dire, gli uffici nazionali dei brevetti e dei marchi) degli Stati membri della Comunità (presso l'Ufficio dei marchi del Benelux per Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo). Alla domanda, depositata presso un ufficio nazionale o presso l'Ufficio dei marchi del Benelux, e quindi trasmessa all'EUIPO entro un mese viene assegnata una data di deposito come se fosse stata depositata direttamente ad Alicante.
Il deposito diretto presso l'EUIPO è possibile in diversi modi ma il più economico ed il più usato è quello tramite e-filing (deposito elettronico) e si possono trovare tutte le informazioni al seguente link https://euipo.europa.eu/ohimportal/it/route-to-registration.

La procedura di registrazione prevede tre fasi:

la prima fase di esame della domanda, che comprende la verifica dei requisiti formali, il pagamento della tassa di deposito e la realizzazione da parte dell’EUIPO e degli Uffici Nazionali (ad esclusione di alcuni Paesi) di una ricerca di anteriorità tra i marchi, rispettivamente comunitari e nazionali (solo se richiesta dal depositante). Il rapporto di ricerca viene inviato al richiedente che, sulla base dello stesso può decidere se limitare la domanda (relativamente ai prodotti e/o servizi) o ritirarla.

La seconda fase consiste nella pubblicazione della domanda: entro tre mesi dalla pubblicazione è possibile per i terzi che intendano far valere i loro diritti anteriori presentare opposizione.

Terza fase: se l'esito del procedimento di opposizione è favorevole al richiedente, o se non viene proposta alcuna opposizione, il marchio comunitario viene registrato.

Per quanto riguarda le tasse occorre far riferimento al regolamento UE n. 2424/2015 .
Cliccando qui si può visionare la tabella delle tasse sul sito dell'EUIPO

Ultima modifica: Lunedì 1 Marzo 2021