Modelli di clausole compromissorie

Logo Camera arbitrale

 

Camera di Commercio di Pistoia
Ufficio Armonizzazione del mercato e tutela del consumatore
Giacomo Nepi - armonizzazione.mercato@ptpo.camcom.it

 

CLAUSOLA ARBITRALE CCIAA DI PISTOIA

Tutte le controversie concernenti il presente contratto o connesse allo stesso, che dovessero insorgere fra le parti, saranno risolte da un arbitro unico (1) secondo la procedura di arbitrato prevista dal Regolamento della Camera Arbitrale istituita presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pistoia. L'arbitro deciderà in via rituale (2), secondo diritto (3), nel rispetto del Regolamento della Camera Arbitrale di Pistoia, vigente al momento della stipula del presente accordo (4), e delle norme inderogabili del Codice di Procedura Civile.

(1) Le parti possono deferire eventualmente la controversia ad un collegio di arbitri, sostituendo la dizione "arbitro unico" con la dizione "Collegio arbitrale".
(2) Le parti possono in alternativa scegliere la procedura irrituale .
(3) Le parti possono in alternativa scegliere di far decidere la controversia secondo equità.
(4) In alternativa le parti possono decidere di risolvere la controversia in base al Regolamento vigente al momento del deposito della domanda di arbitrato, inserendo la seguente dizione: "nel rispetto del Regolamento la Camera Arbitrale di Pistoia vigente al momento del deposito della domanda di arbitrato".


CLAUSOLA COMPROMISSORIA IN MATERIA SOCIETARIA

Nelle controversie aventi ad oggetto diritti relativi al rapporto sociale, comprese quelle relative alla validità ed efficacia delle delibere assembleari, promosse da o contro i soci, da o contro la società, da o contro gli amministratori, da o contro i sindaci, da o contro i liquidatori (1), è obbligatorio esperire, preliminarmente alla procedura di arbitrato, il tentativo di conciliazione disciplinato dal Regolamento di conciliazione della Camera di Commercio di Pistoia.
Nel caso in cui il tentativo fallisca, le medesime controversie saranno risolte da un Arbitro unico (2) nominato dal Presidente della Camera Arbitrale istituita presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Pistoia. L'arbitro (2) deciderà in via rituale (3), secondo diritto, nel rispetto del Regolamento della Camera Arbitrale di Pistoia, vigente al momento della stipula del presente accordo (4), e delle norme inderogabili del Codice di Procedura Civile.

(1) L'estensione della clausola alle controversie promosse da o contro gli amministratori, i liquidatori e i sindaci è opzionale.
(2) Le parti possono deferire eventualmente la controversia ad un collegio di arbitri, sostituendo la dizione "arbitro unico" con la dizione "Collegio arbitrale ".
(3) Le parti possono in alternativa scegliere la procedura irrituale.
(4) In alternativa le parti possono decidere di risolvere la controversia in base al Regolamento vigente al momento del deposito della domanda di arbitrato, inserendo la seguente dizione: "nel rispetto del Regolamento la Camera Arbitrale di Pistoia vigente al momento del deposito della domanda di arbitrato"


CLAUSOLA COMPROMISSORIA PER CONTRATTO DI LOCAZIONE

Per tutte le controversie concernenti il presente contratto o connesse allo stesso, che dovessero insorgere fra le parti, queste si obbligano ad esperire il tentativo di conciliazione disciplinato dal regolamento di conciliazione della Camera di Commercio di Pistoia.
In caso di mancata conciliazione, le medesime controversie, escluso il procedimento di convalida di sfratto, saranno risolte da un arbitro unico (1) secondo la procedura di arbitrato prevista dal Regolamento della Camera Arbitrale istituita presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pistoia. L'arbitro deciderà in via rituale (2), secondo diritto (3), nel rispetto del Regolamento della Camera Arbitrale di Pistoia, vigente al momento della stipula del presente accordo (4), e delle norme inderogabili del Codice di Procedura Civile.

(1) Le parti possono deferire eventualmente la controversia ad un collegio di arbitri, sostituendo la dizione "arbitro unico" con la dizione "Collegio arbitrale ".
(2) Le parti possono in alternativa scegliere la procedura irrituale.
(3) Le parti possono in alternativa scegliere di far decidere la controversia secondo equità.
(4) In alternativa le parti possono decidere di risolvere la controversia in base al Regolamento vigente al momento del deposito della domanda di arbitrato, inserendo la seguente dizione: "nel rispetto del Regolamento la Camera Arbitrale di Pistoia vigente al momento del deposito della domanda di arbitrato."


CLAUSOLA CONCILIATIVA CCIAA DI PISTOIA PER REGOLAMENTO DI CONDOMINIO

Per tutte le controversie concernenti il presente regolamento o connesse allo stesso, che dovessero insorgere fra le parti, queste si obbligano ad esperire il tentativo di conciliazione disciplinato dal regolamento di conciliazione della Camera di Commercio di Pistoia.
In caso di mancata conciliazione, le medesime controversie saranno risolte da un arbitro unico (1) secondo la procedura di arbitrato prevista dal Regolamento della Camera Arbitrale istituita presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pistoia. L'arbitro deciderà in via irrituale, secondo diritto (2), nel rispetto del Regolamento della Camera Arbitrale di Pistoia, vigente al momento della stipula del presente accordo (3), e delle norme inderogabili del Codice di Procedura Civile.

(1) Le parti possono deferire eventualmente la controversia ad un collegio di arbitri, sostituendo la dizione "arbitro unico" con la dizione "Collegio arbitrale ".
(2) Le parti possono in alternativa scegliere di far decidere la controversia secondo equità.
(3) In alternativa le parti possono decidere di risolvere la controversia in base al regolamento vigente al momento del deposito della domanda di arbitrato, inserendo la seguente dizione: "nel rispetto del Regolamento della Camera Arbitrale di Pistoia vigente al momento del deposito della domanda di arbitrato."



COMPROMESSO ARBITRALE

I sottoscritti..........................................e......................................................premesso che tra loro è insorta controversia avente ad oggetto............................................................................
Convengono

di deferire tale controversia alla decisione di un arbitro unico (collegio arbitrale formato da 3 arbitri) (*), da nominarsi in conformità al Regolamento della Camera Arbitrale della Camera di Commercio di Pistoia, che le parti espressamente dichiarano di conoscere ed accettare.

I sottoscritti convengono che l'arbitro unico (il collegio arbitrale) (*) deciderà in via rituale (irrituale)(*), con pronuncia secondo diritto (secondo equità)1, nel rispetto del suddetto Regolamento.

(*) Barrare l'opzione che non interessa.

 

 

Ultima modifica: Venerdì 5 Febbraio 2021