Preimballati e preconfezionati

Camera di Commercio di Pistoia
Servizi di Metrologia
Ufficio Comune delle Camere di Commercio di Pistoia e Prato
metrico@ptpo.camcom.it

 

Vengono definiti preimballati o preconfezionati quei prodotti che sono venduti previo confezionamento:

in assenza dell'acquirente;
in un imballaggio qualsiasi in modo tale che la modifica della quantità sia possibile soltanto alterando l'imballaggio stesso;
in quantità di valore prefissato, cioè standard.

La sorveglianza sulla quantità effettiva contenuta nei preconfezionati, termine che indica l'insieme del prodotto e del suo imballo, è affidata alle Camere di Commercio.

I "preimballaggi CEE" che rispondono alle direttive recepite della Comunità Europea sono distinti dai preconfezionati detti "nazionali", fabbricati, cioè, in conformità a normative di carattere nazionale.

I fabbricanti e gli importatori di preconfezionati di tipologie diverse da quelli CEE devono comunicare preventivamente al Ministero dello Sviluppo Economico il codice che determinerà la sigla identificativa del lotto di produzione.
Su tali prodotti (con esclusioni di quelli confezionati in piccolissime quantità) deve essere chiaramente indicata la quantità nominale contenuta, seguita dall'unità di misura.
La quantità di prodotto contenuta in un imballaggio è misurata sotto la responsabilità di chi effettua il riempimento.
Nell'ambito del controllo della quantità di prodotto effettivamente contenuto in una confezione la norme fissano alcuni parametri:

divieto di commercializzazione delle confezioni con un contenuto inferiore alla quantità nominale se la differenza è superiore al doppio di quanto indicato nella tabella delle tolleranze;
divieto di commercializzazione del lotto se la media del contenuto effettivo è inferiore alla quantità nominale;
divieto di commercializzazione del lotto se la presenza di preconfezionati fuori tolleranza è maggiore delle percentuali previste dalla norma.
La Camera di Commercio verifica, sulla base di quanto previsto dalla normativa vigente, la legalità e l'idoneità dei singoli strumenti di misura utilizzati nel processo di confezionamento e nel sistema di controllo; provvede, inoltre, all'ispezione dei registri obbligatori per la produzione dei preconfezionati.

Ultima modifica: Venerdì 5 Febbraio 2021