MISE: NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO_dopo 2 webinar di Invitalia il servizio di accompagnamento alla domanda

ON - OLTRE NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO
"ON - Oltre Nuove imprese a tasso zero" è l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono diventare imprenditori. Le agevolazioni sono valide in tutta Italia e prevedono un mix di finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto per progetti d’impresa con spese fino a 3 milioni di euro, che può coprire fino al 90% delle spese totali ammissibili.
Le agevolazioni prevedono un mix di finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto per progetti d’impresa con spese fino a 3 milioni di euro, che può coprire fino al 90% delle spese totali ammissibili.

INVITALIA sostiene la presentazione delle domande con un SERVIZIO di ACCOMPAGNAMENTO.
Per usufruirne occorre partecipare ai 2 webinar di approfondimento sul funzionamento dell’incentivo e sulla metodologia di compilazione della domanda.

VAI sul sito di INVITALIA

AVVISO del 29 aprile:
Si è tenuto Mercoledì 28 Aprile alle ore 10:30 il Webinar: “NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO, LE NOVITÀ DELL’INCENTIVO DEDICATO ALLE DONNE E AI GIOVANI” organizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico - Direzione Generale Incentivi alle Imprese
L’evento è stato l’occasione per presentare i nuovi criteri di accesso all’incentivo che sostiene le micro e piccole imprese composte in prevalenza o totalmente da donne di tutte le età o da giovani tra i 18 e i 35 anni a cui si potrà partecipare a partire dal 19 maggio 2021.
Sono disponibili i materiali dell'evento (registrazione video e slide) al seguente LINK

PRECEDENTE NEWS:
E’ stata pubblicata la circolare 8 aprile 2021, che fornisce le indicazioni per la corretta attuazione del l’incentivo Nuove imprese a tasso zero riformato dal Decreto interministeriale (Decreto 4 dicembre 2020) e fissa al 19 maggio 2021 la data di apertura dello sportello agevolativo.
La nuova disciplina dell’intervento troverà quindi applicazione alle domande di agevolazione presentate all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A. – Invitalia a decorrere da questa data.
Con la pubblicazione del provvedimento è, altresì, disposta la chiusura dell’attuale sportello agevolativo di cui al decreto interministeriale 8 luglio 2015, n. 140.
Con circolare n. 135072 del 20 aprile 2021 si rettifica parzialmente la circolare n. 117378 dell’8 aprile 2021 con l’introduzione del nuovo Allegato 1 – “Criteri e parametri di valutazione e punteggi” – recante le corrette specificazioni di valutazione dei piani di impresa, che sostituisce lo stesso di cui alla circolare 8 aprile 2021, n. 117378.

DESCRIZIONE:
Nuove Imprese a Tasso Zero è l'incentivo promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico che sostiene le micro e piccole imprese composte in prevalenza o totalmente da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età.
Finanzia le imprese con progetti di investimento che puntano a realizzare nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare attività esistenti nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo.
Le agevolazioni prevedono un mix di finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto per progetti d’impresa con spese fino a 3 milioni di euro, che può coprire fino al 90% delle spese totali ammissibili.
I piani di impresa devono essere avviati successivamente alla presentazione della domanda e devono essere conclusi entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento.
L’incentivo è a sportello: non ci sono graduatorie né scadenze. Le domande sono esaminate in base all’ordine di arrivo.
Invitalia valuta i business plan, concede i finanziamenti e monitora la realizzazione dei progetti.

DESTINATARI:
Nuove Imprese a Tasso Zero si rivolge alle piccole e medie imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne di tutte le età, su tutto il territorio nazionale. Sono ammissibili le imprese che abbiano una compagine sociale composta per almeno il 51% da giovani under 35 e da donne di tutte le età.
Accedono al finanziamento le imprese costituite entro i 5 anni precedenti con regole e modalità differenti a seconda che si tratti imprese costituite da non più di 3 anni o da imprese costituite da almeno 3 anni e da non più di 5.
Anche le persone fisiche possono presentare domanda di finanziamento, con l’impegno di costituire la società dopo l’eventuale ammissione alle agevolazioni.

INIZIATIVE AMMISSIBILI:
Sono ammissibili le iniziative, realizzabili su tutto il territorio nazionale, promosse nei seguenti settori:

•     produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli;

•     fornitura di servizi alle imprese e alle persone ivi compresi quelli afferenti all'innovazione sociale;

•     commercio di beni e servizi;

•     turismo ivi incluse le attività turistico-culturali finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché' le attività volte al miglioramento dei servizi per la ricettività e l'accoglienza.

I programmi di investimento proposti dalle imprese costituite da non più di 36 mesi possono prevedere spese ammissibili non superiori a euro 1.500.000; nell’ambito del predetto massimale può rientrare, altresì, un importo a copertura delle esigenze di capitale circolante, nel limite del 20% delle spese di investimento.
Per le imprese costituite da più di 36 mesi e da non più di 60 mesi, le spese ammissibili non possono essere superiore a euro 3.000.000.
I programmi dovranno essere realizzati entro ventiquattro mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento.

ENTITA’ DELL’AGEVOLAZIONE:
Le imprese possono richiedere il finanziamento per realizzare nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare le attività esistenti. La copertura delle spese ammissibili può arrivare al 90% da rimborsare in 10 anni.
Il finanziamento non richiede garanzie in caso di progetti fino a 250 mila euro; è prevista invece la garanzia sotto forma di privilegio speciale per i progetti superiori a 250 mila euro.
I piani di impresa devono essere avviati successivamente alla presentazione della domanda e devono essere conclusi entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento.
Sono previste due linee di finanziamento con programmi di spesa e regime di aiuti diversi, a seconda che le imprese siano costituite da non più di 3 anni oppure da almeno 3 e non più di 5 anni.

SPESE AMMISSIBILI:
Alcuni esempi di spesa ammessi, pur diversificati per anno di costituzione dell’impresa:

•     Acquisto di immobili solo nel settore turistico (40% investimento ammissibile)

•     Opere murarie e assimilate (30% investimento ammissibile)

•     Macchinari, impianti e attrezzature

•     Programmi informatici e servizi per l’ICT

•     Brevetti, licenze e marchi

•     Consulenze specialistiche (5% investimento ammissibile)

•     Spese connesse alla stipula del contratto di finanziamento

•     Spese per la costituzione della società
 

PRESENTAZIONE DOMANDE:
Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello.
Le domande di agevolazione possono essere presentate a partire dal 19 maggio 2021 esclusivamente online, attraverso la piattaforma informatica di Invitalia sulla base della modulistica che sarà presto resa disponibile sullo stesso.

ULTERIORI INFORMAZIONI e AGGIORNAMENTI sul sito di INVITALIA
LEGGI la notizia sul sito del MISE

Ultima modifica: Mercoledì 19 Maggio 2021