MISE: Nuovo Piano Nazionale TRANSIZIONE 4.0

20/11/2020
Ministero dello Sviluppo Economico: Nuovo Piano Nazionale TRANSIZIONE 4.0

Il nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0 è il primo mattone su cui si fonda il Recovery Fund italiano. L’investimento consiste in circa 24 miliardi di Euro per una misura che diventa strutturale e che vede il potenziamento di tutte le aliquote di detrazione e un importante anticipo dei tempi di fruizione.

Il nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0 si pone due obiettivi fondamentali:

  • Stimolare gli investimenti privati
  • Dare stabilità e certezze alle imprese con misure che hanno effetto da novembre 2020 a giugno 2023

NUOVA DURATA DELLE MISURE:

  • I nuovi crediti d’imposta sono previsti per 2 anni;
  • La decorrenza della misura è anticipata al 16 novembre 2020;
  • È confermata la possibilità, per i contratti di acquisto dei beni strumentali definiti entro il 31/12/2022, di beneficiare del credito con il solo versamento di un acconto pari ad almeno il 20% dell’importo e consegna dei beni nei 6 mesi successivi (quindi, entro giugno 2023).

LEGGI TUTTE LE NOVITA' in vigore sul sito del MISE

 

PRECEDENTE NEWS:

IL PIANO NAZIONALE 2019/2020

Online la nuova sezione con le linee di intervento previste dal Piano Transizione 4.0, che rappresenta la nuova politica industriale del Paese, più inclusiva e attenta alla sostenibilità.

Il Piano prevede, in particolare, una maggiore attenzione all'INNOVAZIONE, gli INVESTIMENTI GREEN e per le attività di DESIGN.Le principali azioni che sono state introdotte con la Legge di Bilancio 2020 puntano a incentivare e supportare le imprese attraverso il credito di imposta per gli investimenti in beni strumentali, in ricerca e sviluppo, in innovazione e design e nella formazione 4.0.

Le principali azioni

  • Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali
    Supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato. 
  • Credito d’imposta ricerca, sviluppo, innovazione e design
    Stimolare la spesa privata in Ricerca, Sviluppo e Innovazione tecnologica per sostenere la competitività delle imprese e favorire i processi di transizione digitale e nell’ambito dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale. 
  • Credito d'imposta formazione 4.0
    Stimolare gli investimenti delle imprese nella formazione del personale sulle materie aventi ad oggetto le tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese.

APPROFONDISCI TUTTI I DETTAGLI E LE MISURE PREVISTE sul SITO DEL MINISTERO.

SCARICA LE SLIDE DI PRESENTAZIONE DEL PIANO

Ultima modifica: Mercoledì 24 Febbraio 2021