MISE: FONDO per l'INTRATTENIMENTO DIGITALE

AVVISO: Decreto direttoriale 30 giugno 2021 - Fondo per l’intrattenimento digitale. Chiusura sportello

Per avvenuto esaurimento delle risorse disponibili, è disposta la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande di agevolazione regolato dal decreto direttoriale 21 maggio 2021. Il decreto è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Decreto (pdf)

L’incentivo che favorisce l’ideazione e la pre-produzione di videogiochi

Pubblicato il decreto direttoriale 21 maggio 2021, con il quale sono stabiliti i termini e le modalità di presentazione delle domande di accesso al Fondo per l’intrattenimento digitale, First Playable Fund”, nato per sostenere la produzione italiana di prodotti di intrattenimento digitale e lo sviluppo di prototipi di videogiochi destinati alla commercializzazione.
Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del giorno 30 giugno 2021 utilizzando la piattaforma informatica che sarà raggiungibile dalla sezione del sito web del Ministero dello Sviluppo Economico e dal sito web dell’Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A. – Invitalia (www.invitalia.it).
La dotazione finanziaria ammonta a 4 milioni di euro.

Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo a fondo perduto, nella misura del 50% delle spese e dei costi ammissibili sostenuti per la realizzazione del progetto ammesso.
Il contributo è riconosciuto ai sensi del “de minimis” e nel rispetto dei limiti previsti dal regolamento (UE) n. 1407/2013, ai sensi del quale l’aiuto massimo concedibile per ciascuna “impresa unicanon può superare l’importo di euro 200.000,00 nell’arco di tre esercizi finanziari.

PRECEDENTE NEWS DEL 16/02/2021:
Ministero dello Sviluppo Economico: Al via il FONDO per l'INTRATTENIMENTO DIGITALE

E' un Fondo istituito presso il Ministero dello sviluppo economico con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo dell’industria dell’intrattenimento digitale a livello nazionale attraverso la concessione di contributi a fondo perduto in favore di progetti che, attraverso lo sviluppo delle fasi di concezione e pre-produzione, intendono realizzare un prototipo di videogioco destinato alla distribuzione commerciale.

BENEFICIARI

Requisiti principali:

  • svolgono, in via prevalente, l’attività economica di “Edizione di software” o “Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse”;
  • hanno sede legale nello Spazio Economico Europeo;
  • sono soggette a tassazione in Italia per effetto della loro residenza fiscale, ovvero per la presenza di una sede operativa in Italia, cui sia riconducibile la realizzazione del prototipo;

Altri requisiti sono indicati nel dettaglio.

PROGETTI AMMISSIBILI

Caratteristiche principali:

  • prevedere, attraverso lo sviluppo delle fasi di concezione e pre-produzione, la realizzazione di un prototipo di videogioco destinato alla distribuzione commerciale;
  • essere realizzati presso la propria sede operativa ubicata in Italia, come indicata nella domanda di agevolazione;
  • prevedere, ciascuno, la realizzazione di un singolo prototipo;
  • prevedere spese e costi ammissibili complessivamente non inferiori a euro 20.000,00;

Altre caratteristiche sono indicati nel dettaglio.

TIPOLOGIA ED ENTITA' DELL'AGEVOLAZIONE:

Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo a fondo perduto, nella misura del 50% delle spese e dei costi ammissibili sostenuti per la realizzazione del progetto ammesso.

VAI alla notizia sul sito del MISE

Ultima modifica: Mercoledì 4 Agosto 2021