Regione Toscana: CONTRIBUTI a favore delle STRUTTURE RICETTIVE_DOMANDE dal 17 GIUGNO al 2 LUGLIO

AVVISO del 17/06/2021: Approvato il bando  "Contributi a fondo perduto a favore delle strutture ricettive” con Decreto n.9730 del 4.06.2021 (BURT n.24 del 16.06.2021).

Le domande si possono presentare a partire dalle ore 9:00 del 17/06/2021 e fino alle ore 17:00 del 02/07/2021
MAGGIORI INFORMAZIONI sulla pagina di SVILUPPO TOSCANA.

PRECEDENTE NEWS:

Con DELIBERAZIONE 31 maggio 2021, n. 597 (BURT n.23 del 9.6.2021) la Regione Toscana ha approvato gli elementi essenziali del Bando “Contributi a fondo perduto a favore delle strutture ricettive”.

OBIETTIVO:
Sostenere, attraverso un contributo a fondo perduto a parziale ristoro della riduzione dei ricavi registrata, le strutture turistico ricettive, di tipo alberghiero o extraalberghiero professionale, che per effetto dell’epidemia e delle conseguenti misure di contenimento adottate hanno registrato una paralisi pressochè totale della propria attività.
La dotazione complessiva ammonta ad Euro 8.600.000,00

BENEFICIARI:
Micro, piccole e medie imprese, così come definite dall’allegato I del Reg. (UE) n. 651/2014, nonché professionisti, aventi la sede principale o almeno un’unità locale ubicata nel territorio regionale, operanti nei settori di attività sotto specificati.

SETTORI AMMISSIBILI:
Sono ammissibili le domande presentate da imprese (e liberi professionisti dotati di partita IVA con codice ATECO del settore) aventi tutti i seguenti requisiti:
 essere operanti nei settori economici individuati dai seguenti codici Ateco Istat 2007:
◦ 55.10.00 Alberghi
◦ 55.20.10 Villaggi turistici
◦ 55.20.20 Ostelli della gioventù
◦ 55.20.30 Rifugi di montagna
◦ 55.20.40 Colonie marine e montane
◦ 55.20.51 Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence
◦ 55.30.00 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte;
 appartenere al settore alberghiero o extra-alberghiero professionale, con esclusione di agricampeggio, agriturismo e aree di sosta;
 essere dotate di Codice Unico Identificativo regionale delle strutture ricettive;
 non avere sospeso l’attività per oltre 9 mesi a far data dal 1 marzo 2020 e fino al 28 febbraio 2021; a tal fine sarà richiesto di allegare alla domanda di aiuto copia di almeno una ricevuta di notifica alloggiati alla pubblica sicurezza.

TIPOLOGIA ED ENTITA' DELL'AIUTO:
L’aiuto è concesso nella forma di contributo a fondo perduto ed è determinato come segue:

 per i soggetti con codice ATECO 55.10.00 e codice ATECO 55.20.51, limitatamente ai soli residence, in base alle seguenti fasce di riduzione di fatturato:
◦ da 100% a 86,00%: 5.000,00 euro
◦ da 85,99% a 70,00%: 4.500,00 euro
◦ da 69,99% a 55,00%: 3.500,00 euro
◦ da 54,99% a 40,00%: 3.000,00 euro
◦ da 39,99% a 30,00%: 2.500,00 euro

 per tutti gli altri soggetti appartenenti al settore extra-alberghiero professionale: 2.500,00 euro.

Il contributo spetta a condizione che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 marzo 2020 al 28 febbraio 2021 (in seguito “2° periodo”) sia inferiore di almeno il 30,00% rispetto all’ammontare del fatturato e dei corrispettivi realizzati nel periodo dal 1 marzo 2019 al 29 febbraio 2020 (in seguito “1° periodo”).

Vai alla Scheda di Dettaglio .

Ultima modifica: Martedì 6 Luglio 2021