Regione Toscana: contributi a FESTIVAL di SPETTACOLI dal VIVO

Con decreto dirigenziale n. 15439 del 7 settembre 2021 è stato approvato l'avviso pubblico per l’assegnazione di contributi a Festival di spettacolo dal vivo (nei settori della prosa, della danza e della musica). 

Nell’AVVISO PUBBLICO (allegato A al d.d. 15439/2021) sono indicati i requisiti necessari per presentare istanza di contributo, la documentazione da allegare con le modalità di trasmissione, la procedura e le relative tempistiche

OGGETTO:
Oggetto dell'intervento è cofinanziare la realizzazione di festival di spettacolo dal vivo in Toscana, nel periodo compreso dal 01/01/2021 al 31/12/2021, ovvero manifestazioni nel settore della musica e/o della danza e/o del teatro che si caratterizzino per l'elevato livello qualitativo e che si svolgano in un limitato arco temporale e in un territorio omogeneo.

BENEFICIARI:
Possono presentare istanza di contributo soggetti pubblici o privati, operanti nell'ambito dello spettacolo dal vivo, costituiti in qualsiasi forma giuridica (con esclusione delle persone fisiche) e che siano in possesso, al momento della presentazione dell'istanza, dei requisiti di ammissibilità sia soggettivi sia relativi al progetto di festival, indicati nel bando.
I contributi assegnati nell'ambito dell'intervento di sostegno ai festival di spettacolo dal vivo sono a fondo perduto e non costituiscono aiuti di Stato.
Il contributo assegnato ad ogni festival finanziato potrà risultare inferiore a quanto richiesto e in ogni caso non potrà superare il 50% dei costi ammissibili.

COSTI AMMISSIBILI: 
Sono costi ammissibili ai fini dell'assegnazione del contributo regionale solo quelli esclusivamente imputabili al progetto di festival e relativi a:
• ospitalità: cachet spettacoli e altri costi direttamente collegati all'ospitalità di formazioni/artisti; • produzione di spettacoli: allestimenti e quote di coproduzione nel caso di accordo di coproduzione con organizzatori di altri festival;
• organizzazione, compresi i costi per tamponi e altre tipologie di intervento finalizzate a contrastare la diffusione del Covid-19 nel rispetto delle vigenti linee di sicurezza di livello nazionale e regionale, nonché attività e servizi realizzati on line ;
• SIAE;
• personale artistico e tecnico;
 personale amministrativo, nella misura massima del 20% sul totale dei costi ammissibili;
• direzione artistica; • attivazione e realizzazione di attività e servizi online;
• promozione e pubblicità nella misura massima del 20% sul totale dei costi ammissibili;
• funzionamento e gestione nella misura massima del 30% sul totale dei costi ammissibili;
• IVA a carico definitivo del soggetto e non detraibile.
I costi che non rientrano nell'elenco di cui sopra non saranno ammissibili, così come non sarà considerata ammissibile la modalità di pagamento in contanti.

PRESENTAZIONE DOMANDE: entro il 4 ottobre 2021

TUTTE LE INFORMAZIONI, la MODULISTICA e i CONTATTI alla pagina della Regione Toscana

Ultima modifica: Venerdì 8 Ottobre 2021