Regione Toscana: Covid-19, contributi agli ACQUACOLTORI

Con decreto 11392 del 25 giugno 2021 la Regione Toscana ha approvato il bandoMisure sanitarie per concedere agli acquacoltori capitale circolante e compensarli della sospensione temporanea o della riduzione  della produzione  e  delle  vendite  o per le spese supplementari di magazzinaggio sostenute a causa della epidemia covid-19 tra il primo febbraio e il 31 dicembre 2020.
Le risorse finanziarie messe a disposizione del presente bando – sono pari a 810.119,76 euro.

FINALITA':
L’obiettivo della misura è sostenere gli acquacoltori attraverso la concessione di capitale circolante e compensazione per la sospensione temporanea o la riduzione della produzione e delle vendite o per le spese supplementari di magazzinaggio verificatasi tra il primo febbraio e il 31 dicembre 2020 a seguito dell’epidemia covid-19.

SOGGETTI AMMESSI:
Imprese acquicole (con una o più sedi produttive presenti sul territorio regionale anche se la sede legale è extra regionale).

SCADENZA DOMANDE:
Le domande di sostegno devono essere presentate entro le ore 13 del 30 settembre 2021 con la sottoscrizione della DUA nel sistema informatico ARTEA.

INTERVENTI AMMISSIBILI:
È ritenuta ammissibile a contributo la compensazione versata agli acquacoltori per la sospensione temporanea o la riduzione della produzione e delle vendite o per le spese supplementari di magazzinaggio verificatasi tra il 1o febbraio e il 31 dicembre 2020 a seguito dell’epidemia di covid-19.

SCARICA LA DOCUMENTAZIONE:

​VAI alla notizia sul sito della Regione Toscana

Ultima modifica: Venerdì 8 Ottobre 2021