Riconoscimento qualifica acconciatori

CCIAA Pistoia
Registro Imprese
albi@ptpo.camcom.it

 

Con l'articolo 10 comma 2 del Decreto Legislativo 6 agosto 2012 n. 147 recante disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59, recante attuazione della Direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi del mercato interno, è stato abrogato l'art. 2 della Legge 161/1963, che prevedeva, oltre all'autorizzazione comunale, oramai pienamente sostituita dalla SCIA, l'accertamento della qualificazione professionale del titolare o del responsabile tecnico, da parte delle Commissioni provinciali artigianato.
Come precisato dalla circolare MISE N. 3656/C (formato PDF - dimensione 684 Kb), emanata a seguito dell'entrata in vigore del suddetto decreto, le imprese possono avviare l'attività di acconciatore ed estetista con la presentazione della SCIA al Comune competente per territorio,al quale spetta la verifica del possesso dei requisiti professionali.
L'ufficio Albi, quindi, dal 14/09/2012 sarà competente solo per le verifiche relativamente e limitatamente all'eventuale riconoscimento della qualificazione artigiana del'impresa.

tel 0573/991479
mail:albi@pt.camcom.it

NORMATIVA
- Legge n. 161 del 14/02/1963
- Legge n. 1142 del 23/12/1970 art. 2
- Legge n. 174 del 17/08/2005 (disciplinante l'attività di acconciatore).
Ultima modifica: Lunedì 8 Marzo 2021