Incompatibilità per lo svolgimento dell'attività di mediazione

Incompatibilità per lo svolgimento dell'attività di mediazione

L’attività di mediazione è incompatibile con:

a) l'esercizio di attività imprenditoriali di produzione, vendita, rappresentanza o promozione dei beni afferenti al medesimo settore merceologico per il quale si esercita l’attività di mediazione. L’incompatibilità riguarda coloro che rivestono all’interno di società cariche che comportano l’esercizio della legale rappresentanza;

b) l’attività svolta in qualità di dipendente di ente pubblico o privato - fatta eccezione per l'impiego presso pubbliche amministrazioni in regime di tempo parziale non superiore al 50% -, o di dipendente di istituto bancario, finanziario o assicurativo ad esclusione delle imprese di mediazione;

c) l’esercizio di professioni intellettuali afferenti al medesimo settore merceologico per cui si esercita l’attività di mediazione;

d) situazioni di conflitto di interessi.
 

DL MSE 24/09/2013

Link: mse_24_09_2013_amministratore_di_condominio.pdf (formato PDF - dimensione 357 Kb)

 

CCIAA Pistoia
Registro Imprese
albi@ptpo.camcom.it

Ultima modifica: Giovedì 4 Marzo 2021