Le imprese femminili al 31.12.2020

LE IMPRESE FEMMINILI IN PROVINCIA DI PISTOIA AL 31.12.2020

 

Sono 7.276 le imprese femminili registrate al Registro Imprese della Camera di Commercio di Pistoia al 31.12.2020. Di queste le attive sono 6.356.

I dati, che mettono in evidenza il ruolo sempre importante delle imprese “in rosa” all’interno del sistema imprenditoriale della nostra provincia, emergono da un’analisi condotta dall’Ufficio studi della Camera di Commercio di Pistoia sui dati forniti da InfoCamere ed estratti dal registro imprese.

Stabile il comparto femminile all’interno del sistema imprenditoriale provinciale.
Nell’intero anno si sono iscritte al registro della Camera di Commercio di Pistoia 413 imprese femminili (il 26,6% del totale iscrizioni). Nello stesso periodo sono cessate 453 aziende «rosa» generando un saldo pari a meno 40 unità.

 

Il tasso di femminilizzazione, che rappresenta il peso delle imprese femminili sul totale imprese nella provincia di Pistoia rimane invariato al 22,4% del totale imprese. Il dato provinciale è lievemente più basso rispetto alla media toscana, anch’essa stabile al 23,1%.

Per quanto riguarda la distribuzione delle imprese femminili all’interno dei settori, quello ove si concentra il maggior numero di imprese è il COMMERCIO (1.928  imprese che rappresentano il 26,5% del totale imprese femminili e il 25,4% del totale imprese del settore) concentrate perlopiù nella vendita al dettaglio, seguito dal MANIFATTURIERO (890 imprese pari al 12,2% del totale IF e al 21,4% del totale imprese del settore), dove le imprese femminili sono particolarmente presenti nell’industria tessile e dell’abbigliamento.

Il terzo posto come settore rappresentato è quello delle ALTRE ATTIVITA’ DI SERVIZI con 830 imprese registrate (11,4% del totale IF e 56,8% del totale imprese del settore) in cui spicca il dato dei SERVIZI ALLA PERSONA ambito prevalentemente femminile tanto da costituire il 93,6% delle imprese pistoiesi del settore.

Segue l’AGRICOLTURA con 757 imprese (il 10,4% delle IF e 23,1% del totale settore).

Alto il peso femminile anche nei  settori legati al TURISMO dove la quota di imprese rosa rappresenta 29% del totale provinciale.

La distribuzione delle imprese femminili per natura giuridica ne vede il 61,1% iscritte come imprese individuali, il 21,6% come società di capitale, il 15,8% come società di persone.

 

Rispetto alle “quote rosa”, su un totale di 48.820 persone che assumono cariche o qualifiche nelle imprese della provincia di Pistoia al 31.12.2020, sono 13.922 le donne con almeno una carica (pari al 28,5%). Il totale delle cariche assunte da donne nell’ambito delle imprese della provincia di Pistoia è pari a 21.237 al 31.12.2020.
Nell’anno 2020 l’imprenditoria straniera ha dato un impulso significativo alla nuova imprenditoria femminile con un contributo pari al 23% sul totale nuove iscrizioni femminili ed un saldo tra iscrizioni e cessazioni di + 38 imprese.
In generale essa rappresenta il 14% del totale imprese femminili con prevalenza nei settori del commercio, delle confezioni dell’abbigliamento, della ristorazione e servizi alla persona. Nel computo di tutta l’imprenditoria straniera, la componente femminile rappresenta ben il 75% del totale imprese straniere.

 

Le donne straniere che fanno impresa a Pistoia sono oltre 1.543 perlopiù di provenienza extra-comunitaria (1.010) tra cui cinesi (191), albanesi (181) e nigeriane (119). La componente comunitaria invece con 533 imprenditrici è maggiormente rappresentata dalle romene (241).

Il 10,2% delle imprese femminili pistoiesi è anche impresa giovanile ovvero controllata e partecipata in prevalenza da persone di età inferiore ai 35 anni.

Altro aspetto interessante è che oltre il 51% di tutte le imprese femminili è nata negli ultimi 10 anni.

Ultima modifica: Venerdì 18 Giugno 2021